Casa sull'albero

La struttura accudirà ragazzi intorno ai 16 anni che, per età sono prossimi all’uscita dal sistema di protezione sociale pubblica, ma che non hanno la possibilità di rientro nella famiglia d’origine e necessitano quindi di intraprendere un percorso che li porti gradualmente ad uno status di autonomia.

Questi ragazzi rappresentano la fascia di popolazione più a rischio di esclusione sociale.

La Casa sull’Albero sorge in uno dei territori romani più a rischio, per dinamiche sociali e di cooperazione tra istituzioni: nella periferia di Tor Bella Monaca.

L’immobile rientra in un progetto di riuso dei beni confiscati alla criminalità con l’obiettivo di realizzare una concreta politica di inclusione sociale.

Attività in corso: ristrutturazione dei beni immobili.

Esigenze non coperte: € 9.000


Sostienici, indicando come causale o oggetto della donazione “Casa sull’Albero”.